La percezione della realtà

Voglio appuntarmi una breve riflessione, sollecitata da questo interessante esperimento del Washington Post, sintetizzato bene anche in questo video:

In sintesi l’esperimento voleva misurare l’effetto che fa far suonare un violinista di primaria importanza, Joshua Bell, che suona un violino eccezionale in una stazione della metropolitana per quasi un’ora, al mattino.

Il violinista aveva suonato la sera prima in in elitario teatro della stessa città, con posti a sedere molti costosi. Il teatro era tutto esaurito.

Alla stazione, invece, su circa un migliaio di persone solo poch

issime si sono fermate, erano attratti per lo più i bambini, e qualcuno ha messo qualche dollaro, o qualche centesimo nella cesta per l’offerta.

Ora qual è la realtà? Quali i dati oggettivi?

violin scroll

Il violinista è oggettivamente bravo e il violino è davvero un vero pezzo raro. Ma quanti sono davvero in grado di apprezzare queste cose? L’esperimento voleva dimostrare che la “bellezza” oggettiva è riconoscibile da tutti, ma così non è stato. I bambini, forse per le minori preoccupazioni, i minori pregiudizi, eccetera erano più attratti e forse riconoscono meglio la bellezza.

Gli adulti invece riconoscono la bellezza se questa è inserita in un contesto dove tutto gli indica che ciò che osservano è bello, come il teatro, dove il prezzo del biglietto è alto.

Quindi, l’amara riflessione, è che ci pare bello ciò che ci viene detto essere bello e che, purtroppo ciò che è bello spesso non siamo preparati per apprezzarlo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...