Chirurgia refrattiva PRK: la mia esperienza personale

Slit lamp image of the cornea, iris and lens
Slit lamp image of the cornea, iris and lens (Photo credit: Wikipedia)

Quest’ultimo anno, da metà 2011 a metà 2012, è stato un anno di revisione completa. Come un’auto, ho dovuto fare un bel tagliando.

A fine 2011 ho fatto una visita oculistica per sapere se ero nelle condizioni di poter affrontare un intervento laser per poter smettere di portare gli occhiali da vista. Dopo varie peripezie, finalmente ho affrontato con successo l’intervento e, per ora, sono ancora convalescente.

Prima di fare l’operazione ho cercato in internet informazioni sulle tecniche, i rischi eccetera, per cui ho deciso, dopo aver fatto l’operazione, di condividere la mia esperienza, giusto per dare qualche info in più.

Le ricerche:

Le ricerche su internet riguardo la chirurgia refrattiva, sono come per molti altri argomenti, difficili da inquadrare. Su internet si parla di tutto. Si parla bene di tutto e male di tutto. In più c’è il problema che internet esiste da un po’ ed ha pure buona memoria, mentre la chirurgia refrattiva, a quanto ho capito, è evoluta (sta evolvendo) abbastanza velocemente.

Il rischio è quello di farsi troppo scoraggiare o troppo incoraggiare. L’unica è basarsi sui fatti più che sulle opinioni e tener presente le date in cui sono state scritte le informazioni che si trovano ed, ultimo ma non meno importante, ascoltare sempre il parere di uno o (meglio) più esperti.

Ottobre 2011: visita oculistica (prima visita)

Ho sempre avuto un astigmatismo/ipermetropia abbastanza forte e i miei occhiali sono sempre costati un bel po’ (quasi sempre più di 500 €). Allora mi son detto, vediamo un po’ cosa dice un’oculista se gli dico che voglio operarmi. Ed ecco che la prima cosa da fare è andare dal medico di base e farsi prescrivere una visita oculistica (prima visita). Il CUP telefonico della regione Lombardia mi ha mandato a fare la visita all’ASL di Albino. L’oculista mi ha visitato e mi ha detto che il laser potrebbe non essere adatto: potrebbero essere più adatti gli “anelli intrastormali” o altra tecnica chirurgica simile con la quale si “spianano” le gobbe sulla mia cornea che causano l’astigmatismo, senza laser. Mi suggerisce anche di fare due ulteriori esami: topografia corneale e pachimetria corneale.

Novembre 2011: topografia e pachimetria

Solita telefonata al CUP e mi reco a Treviglio a fare l’esame strumentale che serve per misurare la cornea; si controlla se c’è lo spessore per procedere con l’operazione e si fa una mappatura della cornea. Non sono un esperto, ma questo è il poco che ho capito…

Ebbene lo spessore corneale sembra buono e l’oculista mi invita subito ad andare ad operarmi da lui, consegnandomi un bell’opuscoletto.

Il mio medico di base mi avvisa nel frattempo che il SSN non mi passerà alcun che per quest’operazione, dato che non rimborsa più il laser agli occhi.

Fine aprile 2012: giro di telefonate

Con un po’ di ricerche riesco a capire che per l’operazione spenderò più o meno 2.000 €. Racimolo il budget e parto con le telefonate. Dalle mie parti si parla bene della Clinica Palazzolo e della Clinica San Marco. Cerco su internet e scopro che esistono diversi macchinari per fare l’operazione; leggendo le informazioni tecniche il macchinario più interessante mi sembra un laser di ultima generazione con guida automatica e un sacco di altri optionals. Scopro che la Clinica San Marco è dotata di tale strimento e che il dott. Fumagalli è referente scientifico dell’azienda produttrice. Chiamo le due cliniche.

La Palazzolo ha il telefono che squilla squilla e nessuno risponde.

La San Marco ogni 5 telefonate in cui il telefono squilla squilla risponde e mi da spiegazioni. Prendo un appuntamento e me lo fissano subito 2 o 3 giorni dopo. Facci l’impegnativa dal medico di base e via…

Maggio 2012: visita oculistica (prima visita)… di nuovo

Mi presento alla Cinica San Marco. Mi spiegano che c’è poco tempo perché a giugno, luglio e agosto le operazioni agli occhi non si fanno. Dalla prima visita mi viene “quasi” confermato il difetto: 4,5 diottrie all’occhio sinistro e 5 al destro. Sorpresa! Mi vien detto che forse il SSN mi passerà l’operazione.

Prima dell’operazione, di lì a 5 o 6 giorni, devo fare altri 8 esami, tra cui topografia e pachimetria. Devo essere accompagnato perché dopo il collirio usato per un esame non sarò in grado di fare nulla per un giorno intero.

Sempre maggio 2012, pochi giorni dopo: gli 8 esami

Visita completa, topografia e pachimetria e anche il famoso collirio. Era vero: non vedo più nulla!!

Però mi viene confermato che l’operazione la passa il SSN, quindi un bel risparmio: invece dei 2.500 € all inclusive, pagherò 66 € per l’operazione, altri 66 € per gli esami prima e altri 66 € per gli esami dopo.

11 e 14 maggio 2012: informazioni pre operatorie e operazione

L’11 maggio alla clinica c’è un incontro di un’oretta in cui il primario spiega l’intervento e risponde alle domande. Tutto molto chiaro, molto ben spiegato e corredato dalla consegna della trascrizione di tutto ciò che è stato detto per prepararsi bene all’intervento.

Mi viene spiegato anche che l’intervento che si fa qui si chiama PRK e che differisce dalla meno innovativa (ma pur valida ed abbondantemente usata) tecnica LASIK per il fatto che non ha rischio chirurgico; non significa che è senza rischio, ma che tra tutti i rischi dell’operazione, quello chirurgico (infezioni, febbre, eccetera) è azzerato.

Vado dall’ottico e prendo gli occhiali con la protezione UV più alta. Gli UV sono i nemici dell’operazione laser!!

Lunedì 14 maggio l’operazione alle 9.30. Il tutto dovrebbe durate circa 45 secondi per occhio.

Sdraiato su una poltrona tipo dentista in una sala quasi buia… Litri di collirio (un po’ fastidioso)… Una spatolina che passa sulla cornea: un po’ fastidiosa e un po’ impressionante… Poi via col laser!

Tac, Tac, Tac, Tac… Sembra il rumore dell’accendi gas. Si sente un po’ di odore di brucio… La mia cornea che brucia… 7 micron per ogni diottria da correggere.

Prima un occhio, poi l’altro.

Il chirurgo mi avvisa che con questo difetto la guarigione sarà più lenta e il fastidio delle 36/48 ore successive un po’ più intenso.

Mi alzo dalla poltrona e mi sembra di vederci già bene! Esco dalla sala operatoria non più di 10 minuti dopo esserci entrato e posso andare a casa. Ovviamente con gli occhiali scuri da non levare mai.

E soprattutto non devo dimenticare i colliri: una sfilza di colliri a tutte le ore….

Le 36/48 ore successive: dolore!

Ma quale fastidio.. Si brucia un pochino, ma mi sembra di vederci. Bello! Fino alle 15.00…

Dalle 15.00 del 14 maggio alle 5 del mattino del mercoledì è stata davvero dura!! Dolore, bruciore!! Ma chi me l’ha fatto fare!!

Sembrava insopportabile! Lame negli occhi! Mettere i colliri prescritti, gli importantissimi colliri, quelli da cui dipendeva l’esito di questa operazione, sembrava impossibile!

Poi, all’improvviso, dopo quasi due notti insonni e un dolore nervino, tipo il mal di denti, da farti tirare i pugni al muro, continuo, insistente… Il dolore smette! Rimane un po’ di indolenzimento… E anche un po’ di paura che ricominci. Ma non ricomincia. Finalmente, dopo due giorni di oscurità totale, in cui anche un accendino a 20 metri con gli occhi chiusi sembrava uno spillo negli occhi, riesco ad aprire gli occhi e a vedere.

Giovedì e venerdì: non vedo proprio bene, però almeno non fa male

Già, proprio così… Non vedo un  granché… Si a tratti mi rendo conto di vederci meglio di prima, ma non ne sono così sicuro.

Il venerdì devo andare a togliere delle lenti a contatto protettive che sono state messe subito dopo l’operazione. Mi vien detto che è andato tutto bene e che la visione diventerà buona verso i tre mesi e si stabilizzerà definitivamente verso i sei mesi dall’operazione.

Mi viene anche detto che è normale che la vista non sia buona subito. La vista migliorerà man mano.

Primo mese e prima visita post operatoria

E’ vero: mi rendo conto che la vista pian piano migliora. Prendo la macchina, guido, uso il computer.

Mi stanco ma ci vedo abbastanza bene. Pian piano mi stanco meno e mi sembra di vederci sempre meglio. Non ne sono sicuro perché il tutto avviene piano piano.

Alla prima visita post operatoria mi viene mostrato il mitico quadro con le lettere che da grandi diventano sempre più piccole; con un po’ di sorpresa leggo coi due occhi aperti la riga dei dieci decimi! Con un occhio alla volta probabilmente non ci sarei riuscito, però è già una bella soddisfazione.

Il dottore mi dice che la guarigione procede bene.

Ed ora, ben contento sono in attesa della seconda visita!

106 pensieri su “Chirurgia refrattiva PRK: la mia esperienza personale

  1. Siamo ormai alla fine di ottobre e sono quasi passati i fatidici sei mesi di stabilizzazione.
    Devo dire che alla fine ho avuto un risultato eccellente; il dott. Fumagalli mi ha addirittura detto “oltre le aspettative”.
    All’ultima visita ho letto la riga dei 10/10 e qualche lettera degli 11/10!
    Di tanto in tanto la sera, forse un po’ di stanchezza per il lavoro al PC, vedo le luci un po’ allungate, ma penso che succedesse anche prima dell’operazione, solo che ci facevo meno caso.
    Mi manca un’ultima visita… ai 9 mesi dall’intervento. Tra poco potrò anche aggiornare la patente togliendo la “Guida con lenti”!!
    Poi ho concluso e posso avviarmi felice verso la futura presbiopia!

    1. Ciao Andrea,oggi cercavo informazioni x questo intervento che vorrebbe fare mio marito: miopissimo da quando era ragazzino e stanco degli occhisli.Noi diamo di Torino e qui ci hanno detto che non rimborsano nulla,però anche noi avevamo sentito che a Bergamo era fattibile.Mi potresti dare qualche informazione su come muoversi? E soprattutto se si può fare anche se non sismo residenti in Lombardia,grazie mille Patrizia da Torino

      1. Ciao Patrizia,
        anche a me avevano detto (il medico di base) che non rimborsavano nulla; allora non chiesi altre informazioni… ci ho pensato un bel po’ prima di fare l’operazione anche per il costo. Quando ho avuto il mio budget disponibile finalmente mi sono rivolto in clinica, e lì mi hanno dato la buona notizia del rimborso.
        Credo che i parametri per il rimborso o meno varino da regione a regione (la sanità ha molte regole regionali) e di anno in anno (penso che alcune regole vengono periodicamente riviste in base al budget della sanità).
        Più di questo però non so.
        Il mio suggerimento è quello di provare a telefonare ad una clinica lombarda e chiedere quali siano i parametri di riconoscimento del rimborso e se venendo da fuori vengono comunque applicati.

        In bocca al lupo!

        Ciao,
        Andrea

  2. Ciao,
    volevo sapere se la clinica alla quale ti riferisci è il policlinico sam marco di bergamo?
    Io dovrei fare la PRK a marzo, sono di Como ma qui in zona nessun ospedale o clinica passa l’operazione con SSN. Ti hanno spiegato come mai da loro lo passano?

    Grazie

    1. Sì Rita, è il Policlinico San Marco di Bergamo.
      Io penso che la regola con cui l’operazione viene pagata o meno dal SSN, sia una regola del SSN (Lombardia, quindi anche Como) e non della clinica che ti opera. La clinica che ti opera invece che ricevere il pagamento della prestazione da te lo riceve dal SSN se il tuo caso rientra in quelli previsti.
      Non mi è chiaro comunque quali siano il limiti entro cui il SSN riconosce l’intervento; io ero astigmatico e ipermetrope con un difetto di 5 diottrie a dx e 4,5 a sx.
      Mi sono presentato convintissimo di dover pagare, come mi aveva detto il medico di base, e il medico che mi ha fatto la visita pre operatoria (il dott. Carrara) mi ha detto che rientravo nelle caratteristiche per cui il SSN pagava l’intervento e il primo pagamento di 200 €, già fatto con carta di credito prima della visita, mi è stato addirittura stornato e ho dovuto pagare solo i 66 € di ticket.
      Spero ti sia tutto chiaro. Nel caso chiedimi pure e sarò felice di darti maggiori indicazioni.

      Ciao e in bocca al lupo!!

      Andrea.

  3. Ciao Andrea, io mi opererò lunedì 08 Aprile, sempre dal dott. Fumagalli dell’Habilita BG. La mia paura è il dolore post operazione, ma è così difficcile da sopportare? I colliri bruciano nel metterli? Ma hai preso degli antidolorifici nel frattempo? Sono molto agitato. Grazie mille.

    1. Ciao Alessio. Non ti nascondo che il dolore post operazione, per me è sicuramente stata la cosa meno piacevole di questo intervento.
      Non sono un esperto, ma credo di aver capito che il dolore dipenda da vari fattori tra i quali, oltre alla personale capacità di sopportazione, c’è la quantità di difetto da correggere. Nel mio caso erano 5 diottrie di astigmatismo per occhio (tante!!) e il dolore è stato abbastanza intenso.
      Uno dei tre colliri che si prendono la prima settimana è antidolorifico e sì, nei primi due giorni è difficile mettere i colliri, soprattutto aprire l’occhio per farci entrare la gocciolina.
      Anche se fa male, segui con attenzione le indicazioni, perché una parte fondamentale della riuscita dell’operazione è il post intervento! Il laser è l’inizio di una fase di cura di almeno tre mesi e il pieno risultato lo apprezzerai alla fine. Per me è stato davvero così.
      La cosa confortante è che il dolore seppur intenso, è sopportabile, quindi non aver paura: ce la farai. E poi finisce presto. 2 giorni e poi, improvvisamente passa.
      Vai tranquillo e sereno.
      Oggi, a quasi un anno dall’intervento, l’unica cosa di cui mi sono rimproverato è solo di non averlo fatto molto prima!!

  4. Ciao, premetto che sono miope quindi non so se i tempi di recupero possono essere confrontati, ti chiedo dopo quanti giorni è possibile tornare a leggere (studiare qualche ora) e stare davanti al pc senza stancarsi troppo, quad’è insomma che si riesce a sostenere le normali attività quotidiane. Poi, visto che l’hai fatta il mese di maggio, che da quello che so non è il periodo ottimale, ti hanno dato molto fastidio le tante ore di luce diurna?
    Ti ringrazio in anticipo.

    1. Io ho fatto l’operazione il lunedì e, ho cominciato a far qualcosa al PC il venerdì; prima non sarei proprio riuscito.
      I primi due giorni non ho nemmeno aperto gli occhi.

      Tieni presente che lavoro col PC, dato che sono un professionista informatico e il lunedì successivo sono tornato al lavoro, guidando la macchina. Ho dovuto iniziare con poche ore (5/6 ore al gg con un po’ di pause), perché dopo poco tempo sentivo un po’ di dolore.
      Dalla seconda settimana si può dire che ero a regime (ricorda che la visione ottimale arriva in 3 mesi però…).

      Per la luce, in effetti sì, dà un po’ fastidio. Il primo mese tenevo gli occhiali scuri anche in casa. Fuori li ho tenuti sempre fino a fine agosto; non dimenticare gli occhiali scuri, perché se ti dimenticassi ti farebbero male gli occhi. Io ho preso quelli con protezione UV 3, che se non erro è il massimo che si può utilizzare alla guida (esistono anche 4, che sarebbero quelli da ghiacciaio, ma poi non puoi più guidare).

      In bocca al lupo per l’operazione e non perdere la fiducia nei primi due giorni se senti dolore; sappi solo che passerà!!

      Ciao,
      Andrea

  5. ciao!!! ho 30 anni e mi sono decisa a sottopormi all’intervento prk ‘solo’ perché ho abusato delle lenti a contatto e di conseguenza per 3 mesi solo occhiali e successivamente lenti si ma poche ore…sono miope e già mi hai dato una brutta notizia…cioè che da ora a fine agosto non operano….secondo sono preoccupata per gli esami alla cornea infatti l’oculista mi ha detto che ho la cornea ‘rovinata’ per questo ho molta paura che non possano operarmi….leggevo qua e la in internet che il laser ad eccimeri cioè quello di ultima generazione che utilizzano anche al san marco permette di riprendere le azioni quotidiane il giorno stesso…da quello che dici tu non sembra….quanto hai dovuto aspettare per la prima visita? e poi per l’operazione? ciao grazie Pam

    1. Ciao Pam!
      A dire il vero ho fatto tutto abbastanza in fretta… Il 26 aprile ho chiamato il S.Marco per chiedere informazioni e ho fissato subito l’appuntamento per la prima visita che è stata fatta 2 o 3 giorni dopo. Ancora una settimana e ho fatto gli 8 esami, quelli più approfonditi, dove devi andare accompagnata e che comprendono anche l’esame della cornea che forse interessa particolarmente a te.
      Infine il 14 maggio (solo 20 giorni dopo) ho fatto l’operazione.
      Per quanti riguarda riprendere le azioni quotidiane da subito, nel mio caso, neanche per idea! Credo che in parte dipenda da quanto difetto (diottrie) devi correggere. Per come è andata a me comunque, penso che “il giorno stesso” sia davvero troppo ottimistico…

      In bocca al lupo per tutto!

      PS: tenterò di fare anche qualcuna delle tue ricette😉

      1. ciao!!! ho sentito il s.Marco e volendo ce la facevo a fare l’intervento entro il 24 giugno giorno in cui poi chiudono il tutto e fino a settembre non ne fanno più,però mi hanno detto che ci vuole una convalescenza di 10 giorni (esatto ero troppo ottimista!!!!) purtroppo è periodo di trasloco al lavoro e non posso ne voglio assentarmi sembrerebbe che lo faccio apposta quindi….si rimanda a settembre😦 . ti chiedo un’ultima cosetta ti ricordi se avevi fatto la pupillometria come esame? e,se non chiedo troppo,sai quanti mm non deve superare la pupilla per essere idonea? non vedo l’ora di VEDERCI!!! comunque devo correggere 6,5 in entrambi gli occhi di miopia….ci vedo gran poco!!!!!!! ciao grazie Pam
        p.s. eh si devi cucinare qualcosina del mio blog e poi…fammi sapere!!!

  6. ciao volevo sapere se pure tu avverti fastidi agli occhi tipo come se si volessero chiudere e un dolorino al centro-basso della fronte…….ad oggi sono 2 anni e 5 mesi che ho fatto l’operazione prk e avevo i tuoi stessi gradi….non mi sono mai venuti cosi sti doloretti…e vorrei sapere un po….grazie attendo risp..

  7. Ciao Alfonso,
    ad oggi, non sento dolori particolari. Io l’operazione l’ho fatta da poco più di un anno, quindi un anno dopo di te… Non saprei.
    L’unico fastidio, a volte, la sera quando sono un po’ stanco, la maggiore facilità con cui si secca l’occhio dopo l’operazione mi fa vedere sdoppiate le luci più piccole (semafori, led, ecc.).

    1. Ciao Gabriele,
      mi dispiace, ma non sono informato fino a questo punto.
      Credo che un chirurgo debba essere informato in tal senso e che possa fornirti il dato anche informalmente, con una semplice richiesta.

      Ciao.

  8. Ciao Andrea,
    la PRK a me è stata fortemente consigliata a discapito della LASIK.
    Premettendo che io ho una miopia di soli 1.25 decimi per occhio (non grave), ho comunque deciso di sottopormi al trattamento trovando molto fastidioso il fatto di non vedere bene.
    Avrei tre domande da farti:
    Gli occhiali UV devono essere portati “sempre” fino a qualche tempo dopo l operazione?
    Hai detto che nei primi 3-6 mesi si vede un po male, intendi peggio di come vedessi prima o comunque meglio?
    In caso di peggioramento della miopia (come è normale che sia invecchiando) viene data la possibilità di sottoporsi ad un ulteriore intervento?

    Ti ringrazio per i tuoi consigli.

    1. Ciao Denny,
      Ricordo un’affermazione del chirurgo che mi ha operato, a proposito dei vantaggi della PRK: lui diceva che la grossa differenza tra PRK e LASIK in favore della prima è che PRK non ha rischio chirurgico. Nel dettaglio non so esattamente cosa significhi, ma la cosa si traduce in minori rischi in generale e guarigione più rapida.
      Cerco di rispondere anche ai tuoi tre punti:
      1. I primi giorni (3 o 4 giorni, a seconda del difetto corretto) da fastidio anche la luce artificiale; io li tenevo anche in casa. Fino ai 6 mesi, all’aperto e alla luce del giorno li ho sempre tenuti. Gli UV sono i principali nemici della guarigione dopo l’intervento.
      2. Io vedevo 5/10. Appena dopo l’operazione vedevo 8/10, poi sempre in progressivo miglioramento fino alla fine dei sei mesi quando vedevo 10/10, come oggi.
      3. Dipende dallo spessore della cornea (normalmente poche centinaia di micron). Ogni operazione “brucia” un pezzettino di cornea (pochi micron per ogni diottria corretta). Solo il chirurgo vedendo la topografia corneale può stabilire se puoi ripetere l’operazione. Generalmente, con una cornea nelle condizioni normali, è così.

      Ciao,
      Andrea

      1. Ciao Andrea,
        Grazie per aver pubblicato la tua esperienza, utile a tutti quelli come me che cerca informazioni.
        Io dovrei fare l’intervento in un centro privato di Milano, al costo di 3200. Ho provato a chiamare l’ospedale che hai nominato per capire se mi potevano dare informazioni per poter usufruire del servizio sanitario. Mi è stato detto che SSN passa se la differenza delle due diottrie supera 4, cioè dovrei avere un occhio a -8 e l’altro a -4. Ti risulta? Io ho -5,50 e -5,75 con lieve astigmatismo. Leggendo la tua storia mi sembra di aver capito che anche tu non avevi una grossa differenza tra i due occhi? Mi puoi illuminare? Grazie mille.

      2. Ciao Marianne,
        anche io avevo solo 0,25 diottrie di differenza tra i due occhi, eppure me l’hanno passata. Io però ero astigmatico, a differenza tua che, mi sembra di capire, sei miope con un lieve astigmatismo.
        Non so se corrisponde al vero, ma mi sono fatto questa idea, mai confermata da nessuno: sono convinto che il criterio che il SSN applica per l’esenzione sia meramente statistico; il budget disponibile al SSN è limitato e questo può spesare solo una certa percentuale della popolazione che non vede quindi, dovendosi individuare un criterio di selezione su chi applicare l’esenzione, si cerca nella popolazione qual’è la soglia di diottrie che corrisponde alla percentuale che il SSN può pagare. Statisticamente l’astigmatismo è meno diffuso della miopia, quindi forse la soglia è diversa, più alta credo.
        A me mancavano 5,00 e 5,25 diottrie.
        Prendila come un’opinione strettamente personale, dato che non è stata confermata da nessun medico o operatore del settore.
        In bocca al lupo!

        Ciao.

  9. Salve a tutti mi chiamo Daniele anch’io mi sono sottoposto al prk,ma se sapevo che andava finire cosi non mi operavo.Sono tre anni che mi sono operato,i primi due anni devo essere sincero vedevo benissimo sia di giorno che alla sera,ma adesso nel terzo anno ho cominciato ad avere dei problemi del tipo visivo sia di giorno che di notte e guidare l’auto di notte con tutti i riflessi e aloni luminosi e un po difficile.Il problema e che non è più riparabile nemmeno con un paio di occhiali.La mia esperienza non e delle migliori spero che a voi vada meglio.

    1. Ciao Daniele,
      mi dispiace per come ti è andata… Per me i tre anni non sono ancora passati, quindi spero non capiti anche a me. Se mi capitasse qualcosa, lo scriverò comunque qui.
      Immagino che ci siano delle statistiche su casi di successo e insuccesso, ma non sono mai riuscito a trovarne. Se ne troverò metterò qui un link per condividerle.
      Io mi sono sentito di scrivere e condividere informazioni che a suo tempo ho cercato in rete e non ho trovato; proprio per questo motivo anche questa tua informazione è quanto mai preziosa, perché aiuta a capire meglio che rimane una certa quota di rischio in questo tipo di interventi.

      Ti auguro di trovare presto un modo per migliorare la tua vista.

      Ciao,
      Andrea

  10. Ciao Andrea,
    ti ringrazio per la tua esperienza. Io ho prenotato una (prima) visita al Policlinico San Marco a Zingonia (è la stessa dove hanno operato anche te?!).
    Sono fortemente astigmatico con un po’ di miopia. Non credo di essere fortunato come te e poter beneficiare dell’esenzione, però in questo periodo è in corso un’offerta per laser prk bilaterale a 990 euro. In tutto mi hanno detto al telefono che mi verrà a costare 1400 euro con le visite e gli esami.
    Due domande: per la prima visita è necessario recarsi al centro con una ricetta del medico curante? In una decina di giorni potrei tornare a guidare e al lavoro? (sono insegnante). Grazie mille in anticipo per qualsiasi risposta!

    Massimo

    1. Ciao Massimo,
      la clinica è la stessa, il San Marco (Habilita), ma io sono andato a Bergamo in centro.
      Io pensavo di non essere esente anzi, per la verità mi era proprio stato detto dal medico di base che non lo ero.
      Poi la sorpresa è arrivata alla visita, dove il dott. Carrara, mi ha detto che probabilmente avrei potuto beneficiare dell’esenzione.
      Queste regole possono anche cambiare, ma la correttezza del medico ti sarà d’aiuto: se sei esente dovresti esserne informato alla visita.

      Io mi sono recato con la ricetta e la richiesta di “Visita oculistica (prima visita)” con diagnosi “Miopia” anche se ero astigmatico…
      Io sono stato operato il lunedì e il lunedì successivo sono tornato al lavoro, guidando la macchina; lavoro al computer, quindi come unico accorgimento i primi giorni sono stato poche ore davanti al monitor.

      In bocca al lupo per tutto e auguri di Buon Natale e felice Anno Nuovo (e viSta nuova)!

      Ciao,
      Andrea

  11. Ciao Andrea,
    ti faccio davvero i miei complimenti! hai proprio colto nel segno con questo articolo! Anche io ho praticamente il difetto che avevi tu astigmatismo abbastanza forte… e dopo 20 anni che porto gli occhiali mi sono decisa quanto meno a fare la prima visita con un oculista che mi dia informazioni per l’operazione. Mi spaventa un pò l’intervento in se (sono molto sensibile, tan’è che per togliere un orzaiolo sono svenuta) ma l’idea di togliermi gli ochhiali per sempre o comunque un lungo periodo mi entusiasma. Io sono di Bolzano quindi sto cercando qualche medico da queste parti, am se non dovesse convincermi quello con cui ho preso appuntamento credo che potrei arivare fino a milano!! Grazie mille davvero!

    Erica

    1. Ciao Erica,
      sono contento che l’articolo ti sia stato utile. In effetti ho scritto l’articolo con le informazioni che avrei voluto trovare io stesso quando ho affrontato questa esperienza, e forse, questo lo rende utile anche per altri.
      Per la paura dell’intervento, col senno di poi, ti dico che è più impressionante l’idea che ti fai dell’intervento che l’intervento in se, in cui alla fine non si sente davvero quasi nulla.
      Io mi sono trovato un po’ impreparato con il dolore post operatorio. Pensavo facesse meno male. Dura poche ore, ma è davvero fastidioso.

      In bocca al lupo e buona viSta!

      Andrea

      1. ciao Andrea,
        alla fine giovedì prossimo avrò la prima visita speriamo bene…
        volevo chiederti solo un piccolo dettaglio: io sono allergica ad alcuni antibiotici, e so che dopo l’operazione ne viene somministrato uno, mi potresti dire il nome del farmaco, solo per capire di che famiglia di antibiotici si parla. Chiaramente lo riferirò al medico… ma in questo periodo di attesa sto cercadno di prepararmi il più possibile! Grazie ancora!

      2. Mi dispiace Erica, ma non ricordo il nome dei farmaci che ho assunto dopo l’operazione.
        Erano tre colliri da assumere tre volte al giorno.
        Tutto ciò che ho preso dopo l’operazione era in forma di collirio, quindi se c’era anche un antibiotico l’ho assunto in questa modalità.

  12. Innanzitutto grazie per le informazioni, volevo però chiederti se per il dolore si può prendere un antidolorifico per bocca ti OKI o roba simile. Grazie

    1. Ciao Giovanni,
      se non ricordo male non ci sono problemi per prendere farmaci antidolorifici.
      Ti suggerisco di chiedere comunque al chirurgo cosa si può prendere, dato che è lui che decide quali farmaci somministrarti e conosce quali interazioni potrebbero avere.

      Ciao,
      Andrea

  13. ciao Andrea sono Giorgio di parma volevo chiederti come va adesso con la vista vedi bene? sono molto indeciso per l’operazione e non saprei dove andare mi hanno parlato bene di una clinica a massa o dintorni anche a ReggioEmilia non so proprio cosa fare l’indecisione regna sovrana

    1. Ciao Giorgio,
      la mia esperienza è stata decisamente positiva; ho incontrato, letto e condiviso pareri anche di persone non del tutto soddisfatte, o addirittura insoddisfatte, ma non è il mio caso.
      Oggi dopo 1 anno e mezzo io vedo bene: 10 o 11 decimi, guido senza lenti, leggo di giorno e di notte, uso il PC, niente riflessi o abbagliamenti. Conoscerai sicuramente i fastidi di chi porta gli occhiali…
      Per tanti anni sono stato indeciso e non ho mai agito anche perché alcuni oculisti sconsigliavano l’intervento per il mio difetto (astigmatismo, circa 5 diottrie per occhio… vedevo 4 decimi).
      Col famoso “senno di poi” l’avrei fatto prima. L’ho fatto quando chi mi ha visitato mi ha detto: “Ora è sicuro”.
      Su una scala da 1 a 10, decisamente 10. Ma questa è solo la mia esperienza. Sono solo uno, come uno solo può essere anche chi non è stato soddisfatto. Tienilo presente.

      In bocca al lupo!
      Andrea

  14. Ciao Andrea e grazie per aver portato la tua esperienza… Tra due giorni mi opero a Bologna con la PRk, a me mancano 7 diottrie a sx e 5 a dx… Ho portato per 20 le lenti a contatto e questo mi fa sperare di sentire un po’ meno dolore… La mia domanda è questa. Tra un mese vado una settimana a Tenerife, il dottore mi ha detto che non ci sono assolutamente problemi… Io a leggere un po’ in giro non mi sembra così! Il sole mi potrebbe dare fastidio o mi darà fastidio sicuramente? Grazie ancora!

    1. Ciao Marco,
      io durante i 6 mesi successivi l’operazione, ho sempre tenuto gli occhiali scuri all’aperto e non ho avuto grandi fastidi, anche perché ho sempre tenuto a disposizione le lacrime artificiali, che aiutano in caso di secchezza.

      Attento però, perché a parte il fastidio derivante dalla secchezza, la luce del sole porta con se i raggi UV, dannosi per la guarigione dell’occhio, oltre che per tante altre cose.
      Quindi gli occhiali scuri saranno sempre da portare, anche senza fastidio, altrimenti rischi di non avere una guarigione ottimale.
      Questo è un consiglio che probabilmente ti darà anche il tuo chirurgo; chiedi a lui (o lei) e sarà sicuramente più preciso e autorevole di quanto posso esserlo io da profano.

      In bocca al lupo!

      Ciao,
      Andrea

    2. ciao MArco,
      com’è andata l’operazione?? spero bene! io mi opero il 10 novembre, e mi mancano le tue stesse diottire.

      ho paurissima!

      1. Ciao Daniela! É andata molto bene, alla fine sono andato tranquillamente a Tenerife dopo un mese. Apparte forti bruciori il primo giorno il male é passato. Per 3 giorni son stato al buio.. Poi son migliorato via via. Mi manca all’occhio sinistro 0,5 perché mi hanno corretto 1 grado di astigmatismo e quindi non ho raggiunto la perfezione. Risultato? Stupido io che non l’ho fatto prima! In bocca al lupo!😉

      1. Ciao Bruna,
        forse intendevi richiamare l’attenzione di Marco, che si è operato a Bologna.
        Io mi sono operato a Bergamo🙂
        Spero tu trovi le informazioni che cerchi.

        In bocca a lupo e buon ferragosto!
        Andrea

  15. Ciao, mi chiamo Anna e grazie per aver condiviso la tua esperienza.
    Io sono miope, mi mancano circa 2,50 diottrie per occhio ma ovviamente sono invalidanti perchè non mi permettono di stare senza occhiali.
    Ho 36 anni e sono stufa di portarli, la maggior parte delle montature mi provoca un’allergia da contatto sul naso e non posso abusare di lentine perchè in passato ho avuto una cheratite (causata da uso delle lentine di cui non ho mai abusato, mah!).
    Volevo chiederti se, al momento della visita, il medico ti ha illustrato chiaramente i rischi di non riuscita e soprattutto di ‘danno’, una percentuale insomma. E’ questo che mi spaventa…quella piccola percentuale di intervento andato male….
    E poi sono insegnante e ho un bimbo di 3 anni: immagino che oltre a dovermi assentare dal lavoro per almeno una settimana, io abbia bisogno di aiuto in casa, giusto?

    Grazie!

    1. Ciao Anna,
      cavoli che sfortuna con l’allergia e la cheratite!
      Provo a rispondere alle tue domande.
      Primo: il chirurgo mi ha informato dei rischi, ma non ha fornito numeri o percentuali di successo; credo principalmente perché in quell’occasione nessuno li ha chiesti. Posso intuire che sia un dato che dovrebbe essere conosciuto da un chirurgo. La statistica dei successi o insuccessi, a quel che so, è una linea guida importante, in generale nella medicina, per valutare rischi e benefici di interventi e cure. Il mio consiglio è quello di chiedere direttamente al chirurgo o al suo staff questa informazione.
      Secondo: se farai l’operazione credo che per un paio di giorni avrai bisogno di aiuto, dato che non puoi stare alla luce e avrai un po’ di sofferenza. Non so se per tutti è stato come per me, ma io mi sono chiuso al buio per circa 30 ore; al tempo i miei due figli avevano 3 e 5 anni e anche se mi facevo le mie cose da solo, colazione, colliri, e tutto il resto, seguire i bambini piccoli necessita di qualche attenzione in più, e in quella fase non avrei saputo seguirli senza aiuto.

      In bocca al lupo per tutto!

      Ciao,
      Andrea

  16. Ciao Andrea mi chiamo Sabina e dovrò fare l’intervento prk il 19 marzo a Siena, alla clinica Rugani, a me mancano 3,5 e 3,75 diottrie di miopia, la mia preoccupazione visto che sono di Lecce, se riusciro a fare il viaggio di ritorno chiaramente con gli occhiali da sole, (sono piu o meno sette ore), parlando col dottore mi ha detto che posso ripartire dopo un oretta dall’intervento, per poi andare nei giorni seguenti per i controlli nel suo studio a Lecce.
    Volevo un consiglio da te visto che ci sei già passato.
    Grazie…

    1. Ciao Sabina,
      alla prima lettura del tuo messaggio ho dato per scontato che tu stia parlando di un viaggio in cui tu non devi guidare (in treno o con una persona che che ti accompagna), giusto? Rileggendo però non sono più così sicuro… Spero che sia così, perché ripensando alle mie 36 ore successive all’intervento credo che io sarei stato in seria difficoltà anche solo a fare un viaggio in treno. Io mi sono operato il lunedì e il venerdì ho ripreso l’auto; forse sarei riuscito anche giovedì, ma potevo permettermi di riposare ancora un giorno. Ma prima sarebbe stato impossibile.
      Da quando è finito l’effetto del collirio anestetico, quindi da circa 3 ore dopo l’intervento e fino a circa 48 ore dall’intervento, io non sono riuscito ad aprire le palpebre se non per instillare i colliri, e anche questo è stato molto doloroso. Dietro gli occhiali scuri i miei occhi in quei due giorni sono sempre stati sempre ben chiusi, e per giunta sono rimasto in una stanza buia, infastidito attraverso le palpebre anche dalla luce dello stand-by della TV.
      Forse il tuo difetto è diverso dal mio e il tuo chirurgo ti darà sicuramente un buon, consiglio, ma se puoi munisciti oltre che di occhiali anche di “tappi” tipo quelli che si usano in aereo per dormire… Non si sa mai.
      Spero di non averti spaventata, ma questa è stata la mia esperienza; tieni presente che la tua può essere anche diversa.

      Salutami la bellissima Lecce… E anche Siena, che tanto male non è!

      In bocca al lupo!

      Ah… e auguri per oggi!

      Ciao,
      Andrea

      1. Grazie mille Andrea!!,
        anche per gli auguri, si mi sono dimenticata di dirti che mi accompagnerà mio marito in auto. Seguirò alla lettera i tuoi consigli…

  17. Ciao ANDREA, anche io sto valutando se fare l’intervento o meno.
    Porto lenti a contatto da diversi anni e non ti nego che inizio a stancarmi.
    La mia domanda che ti pongo è questa:
    per prenotare direttamente la visita oculistica, con relativi esami che tu hai effettuato e poi un consulto per l’intervento, e se rientro o meno per il SSN al policlinico san marco a bergamo di cui tu parli devo telefonare direttamente in segreteria o ai tu i contatti diretti? O mi conviene fare una prima visita oculistica altrove e poi prenotare per un appuntamento?
    Spero di essere stato chiaro

    1. Ciao Marcello,
      io ho telefonato direttamente in segreteria e ho detto che volevo valutare l’intervento.
      Mi hanno detto di far fare l’impegnativa al medico di base per una “Visita Oculistica (prima visita)” e fissato subito l’appuntamento.
      Fatta la prima visita e pagato il ticket, da lì in poi fanno tutto loro: impegnative, appuntamenti, ecc.

      In bocca al lupo!

      Ciao,
      Andrea

  18. Ciao sono Alessandra, ho fatto l’operazione da 4 gg, e adesso va un po’ meglio anche se la vista e’ annebbiata… Martedì tolgo le lenti protettive, spero vada tutto migliorando… Comunque non è facile…

    1. Ciao Alessandra,
      il peggio è davvero alle spalle; ora devi solo seguire scrupolosamente la cura con i colliri, ma di male acuto non dovresti averne più. Qualche ricordo di quel dolore, nei primi mesi la sera quando sarai stanca, potrà tornare… Ma sarà solo un pallido ricordo rispetto a quello che hai già passato.
      Anche la mia vista era abbastanza annebbiata fino a 5/6 gg dall’intervento, ma vedo che hai commentato, quindi hai usato il PC! Brava, ma all’inizio tocca andarci piano, visto che già dopo poco gli occhi cominciano a bruciare e a seccarsi.
      Andando avanti, piano piano, vedrai sempre meglio in una lenta, costante progressione. Per me ci sono voluti più di tre mesi per stabilizzare la vista (da 7/8 decimi alla prima visita 8 gg dopo l’operazione agli attuali 10/11 decimi).
      Non dimenticare mai gli occhiali anti UV! Adesso arriva la bella stagione…

      In bocca al lupo per tutto!

      Ciao,
      Andrea

      1. Ciao alessandra anche io ho fatto l’intervento esattamente un mese fa… Devo dire che da un paio di giorni che riesco a guidare… Tieni duro migliorerai sempre di più. .🙂

      2. Ciao Sabina,
        è andata bene allora? E il viaggio Siena/Lecce è stato tranquillo?
        Ti sei ritrovata, nella tua esperienza, con quello che ho scritto?
        Spero tutto bene.

        Buona viSta e buona Pasqua!
        Andrea

      3. Ciao Andrea, grazie mille per i tuoi consigli, il viaggio è andato benissimo, prima di partire il dottore mi ha fatto un iniezione per stare coperta tutto il viaggio dal dolore. ..E infatti così è stato. ..🙂🙂🙂

  19. Ciao,
    Avevo scritto qui sul tuo blog un mesetto fa circa quando stavo valutando l’intervento.
    L’ho fatto il 14 aprile e, se mi permetti, lascio la mia personale testimonianza.

    L’intervento è stato indolore ma non appena sono uscita dal centro, giá non riuscivo a tenere più gli occhi aperti.
    I primi due giorni sono stati difficili, non avevo prorpriamente un dolore ma stavo impazzendo a dover tenere gli occhi chiusi…difatti ho avuto nausea per 48 ore.
    I giorni successivi andava decisamente meglio e, dopo l’asportazione delle lenti protettive ero giá senza occhiali!
    Ho guidato giá dal lunedì successivo anche se per brevi tragitti.

    Il problema é che da un paio di giorni ho un pò di sconforto…verso sera o mal di testa, da vicino vedo male, non riesco a focalizzare (ma dicono che dopo la correzione della miopia si verifica questa cosa cmq passeggera) e in generale non vedo benissimo.
    So che il post-operatorio di questo tipo di laser è lungo e i miei sintomi sono tutti previsti, alla fine sono trascorse solo due settimane dall’intervento, però sono un tantino preoccupata. Metto scrupolosamente i colliri e mi proteggo con gli occhiali, forse dovrei usare meno il tablet…non so..

  20. Ciao Anna,
    la tua esperienza corrisponde quasi parola per parola alla mia.
    Anche io ho avuto, a volte, mal di testa e visione non nitida nei primi tempi. Dicevo infatti anche alla prima visita di controllo con il chirurgo dopo aver tolto le lenti protettive, che la sera mi capitava, guidando, di vedere le luci sdoppiate (fari, semafori, lampioni, ecc.) e mi disse che era un sintomo normale dovuto alla stanchezza e alla secchezza della cornea.
    Io lavoro al computer e non ho potuto risparmiarmi sul tempo che stavo al PC durante la guarigione, anche perché essendo un libero professionista non avevo “la malattia” pagata. Però quando si facevano sentire i sintomi della stanchezza cercavo di evitare di leggere, guidare e guardare TV e PC.
    Di questi episodi me ne sono capitati anche più avanti (anche fino a 6 mesi dopo l’operazione), ma con frequenza sempre decrescente.
    Fai bene a essere scrupolosa con la cura, vai avanti così!
    Spero che ti passi presto questa parentesi di preoccupazione e che ti possa godere la tua nuova vista.

    In bocca al lupo per tutto!
    Andrea.

  21. Grazie Andrea e scusa se sono venuta un pò a piagnucolare sul tuo blog :-p
    Condivido il tuo consiglio: non appena si avverte stanchezza o altri sintomi, l’ideale dovrebbe essere fermarsi, posare tutto e riposare.
    Oggi va molto meglio di ieri, si vede che il dolore che avevo alla cervicale, andava ad incidere anche sulla vista.
    Crepi il lupo e grazie!

  22. Ciao Andrea. A inizio giugno farò la prima visita di controllo a al San Marco per capire se potrò o meno operarmi: ho una miopia di 5,25 su entrambi gli occhi oltre che un leggero astigmatismo. Leggo che sei stato operato dal dottor Fumagalli: sul sito vedo però che adesso il responsabile della chirurgia refrattiva è un certo Leopardi. Sai per caso se è cambiato chirurgo? Grazie.ciao!

    1. Ciao Lorenzo,
      mi dispiace, ma non sono informato. Dopo il ciclo di visite post operatorie, non sono più andato in clinica, per cui non sono molto aggiornato.
      Però ho fatto qualche ricerca e mi viene il dubbio che ci possa essere un malinteso o una confusione sul nome della clinica.
      Io mi sono operato all’Habilita San Marco, invece forse tu ti riferisci al Policlinico San Marco. Entrami hanno una sede a Zingonia, ma in luoghi differenti. Vedo (da Google) che il dott. Leopardi opera al Policlinico, mentre il dott. Fumagalli è ancora responsabile all’Habilita.

      Ti torna?

      In bocca al lupo,
      Andrea

      1. Hai ragione. Non essendo della zona ho confuso i due ospedali. Per caso conosci qualcuno che si è operato al policlinico?

      2. Non ne sono sicuro Lorenzo.
        Mi sa che per qualche tempo anche io ho fatto confusione con i due ospedali, pur essendo della zona…
        Probabilmente mi sarà anche stato detto di qualcuno operato al Policlinico, ma non ne ho più memoria.

        Ciao!

  23. Ciao a tutti.Io mi sono Operato di Iol fachica all’occhio sx l’8 marzo di quest’anno e di Prk al dx il 21.Il sx era messo veramente male e diciamo che ho recuperato un po’ di gradi.Il dx occhio dominante ho raggiunto i 12/10 anche se a due mesi e mezzo la vista e’ un po’ ballerina ma abbastanza accettabile.Un grosso inconveniente e’ che ho problemi nella visione ravvicinata anche mettendo gli occhiali da presbite il che per il mio lavoro e’ molto invalidante.Speriamo bene…

  24. Ciao Andrea, Mi chiamo Angelo ed ho 21 anni… devo dire che è stato molto confortante leggere la tua esperienza, io ho fatto il laser Prk lunedì scorso 9 giugno all’occhio destro, tra 2 lunedì farò il sinistro, già è difficile perché fa molto caldo nel periodo di giugno, dopo questo, passati 5 giorni dall’intervento i risultati non sono poi così grandi, come hai detto tu, ci vedo leggermente meglio, ma non tanto…ho la vista offuscata e le luci per me sono come dei fari abbaglianti, ho rimosso ieri la lente di protezione, il problema mio è che l’8 Agosto devo andare a londra per lavoro, ho paura che i risultati fino ad agosto non saranno poi così grandi… Sai darmi qualche consiglio?? Anche per rincuorarmi sai, se hai passato le mie stesse sensazioni visto che la tua storia assomiglia quasi alla mia, anche perché ho paura di fare l’altro occhio tra 2 settimane, e poi faccio un lavoro che devo stare per 6 ore davanti ad un pc, il problema è che già con il sinistro operato è un problema state davanti al pc, se faccio l’altro dopo credo sarà impossibile… Che ne pensi ?? Il problema dell’offuscamento della vista è venuto anche a te? Come se ci fosse una specie di nebbia…Attendo tue risposte, anche perché qualche amico che già l’ha fatto dice aspetta e vedrai… Dopo 5 giorni non dovrebbero già esserci dei risultati ??

    1. Ciao Angelo,
      è passato del tempo da quando mi hai scritto il tuo commento; non so perché ma me lo sono perso e l’ho rivisto oggi, insieme ad un altro commento. Scusami.
      La tua storia effettivamente somiglia alla mia. Solo io non avevo fatto i due occhi separatamente.
      Dato che è passato un po’ di tempo non ho più consigli da darti che siano validi… Ahimè l’8 agosto è già passato… Com’è andata? Va meglio ora?
      Il problema dell’offuscamento (come dici tu effetto nebbia) non l’ho mai notato; invece si verifica in situazioni particolari, ad esempio mi succede quando guido la sera d’estate con buona luce naturale, ed entro in galleria illuminata con luce artificiale, un effetto di visione sdoppiata. Ne ho parlato con il chirurgo; mi ha parlato di affaticamento e poca idratazione unite alle condizioni di luce. In effetti se ammicco molto strizzando bene gli occhi per un po’, la cosa migliora.

      Spero davvero ti sia andato tutto bene.

      Se ti va, facci sapere.

      Ciao,
      Andrea

  25. sono grato per la pubblicazione di queste esperienze, e credo che il modo migliore per mostrarlo sia di riportare la mia. essa non è ancora conclusa; anzi, a momenti nemmeno si potrebbe dir principiata. dopo anni di non lieve miopia corretta con occhiali (che inforco da quando avevo 8 anni, se non erro) decido così, all’improvviso e proprio quando le circostanze premono meno in tal senso (causa grossa mole di lavoro, ho quasi azzerato l’attività sportiva), di affrontare l’operazione. ho fatto l’8 settembre una visita al Policlinico san Marco di Zingonia – a proposito, mi ero confuso anch’io con l’Habilita san Marco, e credo che sia normale, visto che hanno in comune non tanto l’aver sede a Zingonia, quanto il nome, tutto sommato particolare, visto che non so quanto c’entri san Marco con Zingonia.. – ed il 18 la visita per verificare la possibilità concreta dell’intervento. mi ha visitato, sia la I che la II volta, il dott. Antonio Perez. Ha dei modi di fare educati e molto decisi, mi è sembrato serio e competente, unica pecca è che non spiega molto se non gli si fanno domande. Anche relativamente all’operazione, è partito sparato dicendo che la PRK si potesse fare, io gli ho chiesto se non fosse possibile la LASIK o, meglio ancora, l’impianto di lente intraoculare.. li ha fortemente sconsigliati per il mio caso, spiegandomi anche i motivi, ma avrei preferito una preventiva spiegazione su tutto, sia pure per giungere, ma insieme, alla medesima conclusione. Questo durante la I visita. Durante la II, leggeva e trascriveva i dati che una sua assistente aveva rilevato, ancora senza spiegazioni.
    Ho fissato l’operazione al 3 novembre: mi avevano assegnato una data precedente – 6 ottobre – ma ho voluto posticipare per esigenze lavorative. non speravo nemmeno si potesse fare così alla svelta, anche se in effetti al telefono mi avevano anticipato che generalmente si riesce a fare tutto entro un mese dalla I visita (che avevo appunto fatto l’8 settembre). fra l’altro la II visita era stata posticipata, sempre da me: forse se non l’avessi fatto anche la data dell’intervento sarebbe stata precedente. a quanto ho capito, questo intervento (PRK, poi non so se sia così anche per gli altri) viene eseguito solo di lunedì.
    Alla I visita mi hanno applicato un liquido che dilata le pupille, sono stato fino al tardo pomeriggio molto sensibile alla luce, quindi occorrerebbe andare accompagnati. Alla II visita nulla di tutto ciò. Il giorno dell’operazione ovviamente occorre essere accompagnati – parlo sempre della PRK – ed anche il giorno, ad essa successivo, in cui tolgono delle lenti a contatto che applicheranno loro. Avendo scelto una data diversa da quella da loro proposta, sarò operato dal dott. Leopardi.
    dimenticavo: non si devono indossare lenti a contatto durante le settimane precedenti già alla I visita
    vi terrò aggiornati

  26. Ciao Giusi, potrei sapere per favore se hai potuto usufruire del servizio sanitario nazionale per l’intervento? Ho una forte miopia che desidererei correggere ma al momento ho sentito che per usufruire del ticket occorre avere una minima differenza tra i due occhi di 4 diotrie..ti ringrazio, ciao.

    1. cara Maria,
      ho chiesto se avessi diritto ad un qualche aiuto, mi è stato risposto di no. pazienza. lo prendo come un investimento, anche in termini economici: se penso a quanto ho speso in lenti a contatto per tutti questi anni.. ti stai interessando al Policlinico di Zingonia?
      inoltre diciamo la verità: se non abbiamo diritto probabilmente è anche perché la nostra miopia non è poi così alta. io mi sono sempre considerato fortemente miope, poi ho scoperto che a mio zio mancavano 16 decimi quando gli avevano diagnosticato la miopia, da bambino (che poi è peggiorata..)
      coraggio!
      (p.s. ho le mie stranezze, lasciamele esternare: “gius”, non “giusi” e.. con la “g” minuscola! gius non ama le maiuscole.

  27. domani è il grande giorno.. speriamo bene! sono stato così soffocato dal lavoro che inizio a pensarci, e ad emozionarmi, solamente ora..
    mi permetto di lasciare dei suggerimenti, visto che ho commesso degli errori. premesso che mi opero al Policlinico san Marco di Zingonia, mi era stato prescritto il Coqun per i 10 giorni precedenti l’intervento, 3 volte al giorno. attenzione! ogni confezione contiene 15 flaconcini monodose, quindi servono due confezioni. per fortuna me ne sono accorto in tempo.
    invece non mi sono purtroppo ricordato in tempo, fra le varie, di un’altra prescrizione: si “suggerisce” l’uso di garze sterili “iridium md” per due volte al giorno nei tre giorni precedenti l’intervento. avevo sottolineato questo dato, ma essendo riportato sotto il paragrafo “IL GIORNO DELL’INTERVENTO” non è stato poi preso in tempo utile. l’ho preso solo ieri, per fortuna ho trovato una farmacia aperta di notte. quindi al posto delle 7 volte che sarebbero state se fossi stato più diligente, domani l’avrò usato solo 4 volte. lo dirò al medico e spero che vada bene egualmente. ci conto, visto che il suo uso è solo suggerito, e si tratta di un detergente.. vi saprò poi dire.
    un saluto,
    gius

    1. Salve ho fatto l operazione sabato scorso… prk a Roma oggi sono solo 4 gg dall intervento e sto beneeee. Sabato e domenica ho avuto un po di fastidio agli occhi tipo sabbia ma con antidolorifici è passato in fretta anche se sono stata al buio due gg interi. Lunedì ho iniziato ad aprire gli occhi e martedì mattina ero già al lavoro… oggi uguale e davvero mi sembra come se non mi fossi operata come sensazione… nonostante non vedo ancora precisamente ma sono così contenta che mi sembra tutto bello! Sabato devo rimuovere le lenti a contatto… ancora non guido però ho un po paura… aspetto questa altra settimana vi aggiornerò sui miei progressi.. avevo 4 e mezzo ad entrambi gli occhi Anna

    2. aggiornamento!
      ho fatto l’intervento la mattina del 3 novembre, non è stato doloroso ma mi ha dato un po’ fastidio che dovessi chiedere io di mano in mano cosa stessero facendo, e a volte manco rispondevano (avevo comunque letto tutto il materiale e sapevo cosa mi aspettasse). Confermo che appena finito l’intervento mi sembrava di vedere già bene, occhiali scuri protezione UV3 e… nel giro di qualche ora il fastidio si è intensificato fino a diventare dolore, e il dolore si è poi fatto sempre più acuto. ho letto le descrizioni di altri: “lame negli occhi”, “spilli negli occhi”… io al momento ho avuto la sensazione di “vetri frantumati negli occhi”. non voglio spaventare nessuno ma è bene sapere cosa potrebbe accadere. non è stato un semplice fastidio o “bruciore”.
      Il dolore è durato tutto il resto del giorno ed anche il giorno seguente. mi sono svegliato al III giorno con molto fastidio ma dolore solo a tratti (tendenzialmente, se qualcosa mi sorprendeva/spaventava). Mia madre purtroppo non ha preso molto sul serio la cosa e a tratti accendeva la luce, apriva le finestre e alle mie vibrate proteste esclamava “esagerato!”, “quante storie” e simili… in quei momenti mi sembrava di morire! Assicuratevi che la vostra sia meno superficiale. Giovedì sono stato abbastanza bene e venerdì mi hanno tolto, in modo piuttosto brusco (ne ha dato atto anche mia madre), le bende. Avevo tenuto gli occhi chiusi, come da indicazioni, ed aprirli subito, dopo 4 giorni di buio quasi totale, non è stato semplice (in pratica me li ha spalancati il medico, sbraitando e aprendomi le palpebre con le dita!). A ripensarci, però, credo che più che sgarbataggine fosse decisione: è un atteggiamento che ho visto anche da parte di altri medici, in altri ospedali e in ben altre situazioni. Se avessero lasciato aprire gli occhi a me, con mio comodo, ci avrei messo qualche minuto.
      Ora, a distanza di 9 giorni, vedo già abbastanza bene. Devo dire che purtroppo la vista va e viene, se faccio qualche sforzo (anche non riguardante direttamente la vista), ma non mi aspettavo una visione tutto sommato buona già a 9 giorni. Ero miope e, come prospettatomi, da vicino non sempre vedo bene e qualche volta la luce del telefonino mi dà fastidio, come quella dello schermo. Da lontano mi sembra di vedere meglio, certamente meglio di quando, prima dell’operazione, non indossavo gli occhiali (ho fatto delle prove con dei punti di riferimento prima dell’operazione). Ho qualche fastidio agli occhi, come quando portavo le lenti a contatto.
      C’è da dire che se faccio delle pause di qualche minuto, tenendo gli occhi chiusi e coprendoli con le mani, la vista torna buona. Speriamo si stabilizzi e migliori presto perché devo assolutamente lavorare, mi hanno dato 10 giorni di malattia dal giorno dell’operazione, mentre io – forse un po’ incoscientemente – contavo di tornare venerdì stesso al lavoro ma in effetti anche adesso avrei qualche problema, quindi li sfrutto tutti.

  28. ulteriore, breve aggiornamento.
    ieri ho fatto la mia I visita di controllo post-operazione. il medico è stato più gentile del solito, dopo alcune analisi mi ha fatto leggere direttamente la riga dei 10/10, ci ho messo un pochino ed ho sbagliato 3 lettere su 10. c’è da dire che è passato un mese e mezzo (ho fatto l’operazione il 3 novembre, e la visita il 19 dicembre), che ultimamente ho fatto orari faticosi, e che i primi buoni risultati dovrebbero vedersi dopo 3 mesi (ed i definitivi dopo 6). mi ha anche detto che, partendo io da una forte miopia, può essere che residui un 0.25 o addirittura uno 0.50, e che la terapia coi colliri durerà più del previsto (originariamente, 3 mesi). sono soddisfatto.

    1. Ciao Andrea e ciao a tutti! Sono piacevolmente incappata in questo bello scambio di esperienze in quanto fra una settimana avrò anch’io l’intervento! Mi sottoporro’ al Prk per correggere una miopia di 6,5 e una Miopia di 2 diottrie più leggero astigmatismo. Eseguirò l’operazione nel centro di oculistica a Camposampiero (Padova) che si trova proprio sopra l’ospedale. È una clinica privata specializzata in operazioni agli occhi convenzionata con il SSN di cui ho acquisito svariati commenti positivi (…sperando di non essere io la “sfigata” di turno! :p). Sono stata sottoposta a più test per verificare la mia idoneità all’intervento. Avendo più di 4 diottrie di differenza tra un occhio e l’altro mi hanno confermato che sono esente per quanto riguarda l’occhio più debole e quindi per l’operazione pagherò sui 1100 euro complessivi. Ho deciso di operare i due occhi contemporaneamente e giusto oggi ho acquistato i colliri prescritti. … leggendo il forum ho deciso che prenderò già in anticipo anche l antidolorifoco (tachidol)!!! I colliri sono per la maggior parte monodose (per questioni di maggiore igiene in quanto il rischio di infezione deve assolutamente essere ridotto al minimo), devono essere presi per diverse volte al giorno (non di notte)…. e hanno un certo costo! Mi è stato detto che normalmente l’astensione dal lavoro è di una settimana. .. spero sia sufficiente per riacquistare la vista e di poter guidare e utilizzare il pc senza disagi e rischi per I miei occhi… in ogni caso per questo mi farò indirizzare dal medico che mi visita! I rischi, come per ogni operazione, ci sono e nessun medico potrà garantire un operazione a rischio zero…. quello che mi è stato garantito è che non dovrò utilizzare le lenti a contatto e occhiali … semmai solo saltuariamente e leggeri… speriamo bene perché non posso negare un po di timore! Spero che la mia testimonianza possa essere utile! :))))) ciao!!

      1. Ciao a tutti! Come promesso sono a riportare la mia testimonianza a quasi un anno dall’intervento! Comincio dalla fine: la miopia in entrambi gli occhi si è risolta! Ho sostenuto poco fa una visita specialistica con lo stesso medico che mi ha operata in cui ha riscontrato che perfino l’occhio in cui avevo ben 6,5 diottrie di miopia adesso ci vede bene! Il post operazione è andato alla grande, operata di mercoledì , già domenica me ne stavo sul divano a guardare la TV e il mercoledì successivo ero al lavoro! Ho avuto fastidio e intolleranza alla luce solo nei 2 gg immediatamente successivi all’operazione ma comunque il tutto è stato sopportabile. Credo dipenda dalla soglia individuale del dolore e dalla tolleranza alla lentina protettiva che ti applicano il giorno successivo all’intervento. Dalla mia ho avuto anche il fatto che durante l’operazione sono riuscita a stare immobile e non si è reso necessario che il laser venisse stoppato perchè avevo mosso troppo la testa. La cosa senz’altro più fastidiosa è stata l’asportazione del cristallino subito prima dell’operazione. A conti fatti io la consiglio… Non dico che vederci bene mi ha cambiato la vita, ma la migliora alla grande… E’ stato bellissimo questa estate essere in spiaggia senza paura che i granelli di sabbia mi finiscano sopra la lente!!🙂 E questo è solo il primo dei tanti esempi che mi vengono in mente! Quello che posso consigliare a tutti è di andare su un ottimo centro, medici esperti e con un bel curriculum alle spalle, che informino bene e che facciano tutte le visite del caso per verificare l’idoneità all’operazione e sul risultato che ci si può verosimilmente aspettare! Buona Natale e buona Vita e vista a tutti ragazzi! Un abbraccio, Dora

  29. Salve Andrea, condivido in toto la tua esperienza, soprattutto il dolore post operazione.. io mi sono operato il 14 Gennaio.. Ho corretto 4.50 e 3.25 diottrie di miopia e 1.50 di astigmatismo circa per occhio.. Alla prima visita fatta il 9 febbraio, dopo aver già tolto le lenti, avevo una vista pari a 9/10 ad occhio singolo ed il dottore ha detto che tutto procede bene. .. Ora è passato circa 1 mese e mezzo.. Ho la prossima vista il 9 marzo.. Ma ho un pallino in testa che non riesco a togliermi.. La vista migliorerà col tempo o si è diciamo già bloccata? Sono molto scoraggiato.. Si la mattina ci vedo bene.. Ma la visita preoperazione era stata calcolata per 12/10.. Ed io so per certo che ancora non ce l’ho perfetta.. Mi piace giocare al PC.. Ci sto circa 4 5 ore al giorno.. È un problema? Non ho mai fatto nulla di sbagliato, ho sempre utilizzato i vari colliri e lacrime prescritti.. Grazie dell’ascolto, Alberto

    1. Ciao Alberto,
      Per quello che è stata la mia esperienza, ti posso dire che la vista è migliorata pian piano e progressivamente durante i 3 mesi (circa) della guarigione.
      Anch’io lavoro al PC (8/9 ore al giorno, anche la sera) e a volte sono affaticato. Partendo dal mio difetto mi avevano ipotizzato di arrivare a 9/10 coi due occhi e sono arrivato ai 10/10, quindi sono soddisfatto. Alla prima vuisita vedevo 8/10.
      Il meglio che puoi fare ora, è seguire la terapia, e mi sembra che lo stai già facendo scrupolosamente, quindi avanti così!

      In bocca al lupo e, se vuoi, fammi sapere se alla fine dei tre mesi arrivi ai 12/10.

      Ciao,
      Andrea

      1. Ciao Andrea grazie della risposta repentina.. Ti farò sapere sicuramente.. Ti ricordi per caso la terapia post operazione? La mia è (a parte i primi 3 giorni di antibiotico) 3 gocce al giorno di collirio flarex per il primo mese.. Poi 2 per il secondo, e poi 1 per il terzo mese.. Con lacrime artificiali 3 volte al giorno.. Cmq ti terrò informato. Grazie ancora

  30. Ciao Andrea, grazie per questa vetrina sulla tua esperienza; ho fatto la prk il 23 Marzo a Roma, per il momento ho vissuto quasi al cento per cento quello di cui hai parlato anche tu. Posso solo aggiungere che pur essendo all’inizio del mio decorso post operatorio sono entusiasta di aver preso questa decisione. Ho 44 anni e porto gli occhiali da quando ne ho dieci, il mio difetto era 5,25/5,75 con circa 2 gradi di astigmatismo ed anche per me non è’ mai scattata la molla fino a quando il mio oculista di sempre (che ha anche eseguito l’intervento) mi ha detto “ora potrebbe essere il momento giusto” relativamente a quanto realizzato in campo laser e customizzazione delle aberrazioni.
    P.s. A quattro giorni dall’intervento in occasione del momento in cui mi ha tolto le lentine ho letto con molta fatica una lettera degli 8/10 ero contento manco avessi preso il centro alle olimpiadi di tiro con l’arco ….

  31. Ciao, io mi sono operato lo scorso ottobre a Treviglio con la tecnologia Prk: ho dovuto correggere 6.50 di miopia sull’occhio sinistro e 5.50 di miopia sul destro, a cui si aggiungono 0.75 di astigmatismo ad entrambi gli occhi. Oggi a cinque mesi dall’operazione devo fare ancora l’ultima visita, ma nella penultima il medico mi ha detto che all’occhio sinistro mancano ancora fra lo 0.75 e 1 da recuperare: se questo difetto mi rimarrà anche nei prossimi mesi dovrei o portare un paio di occhiali riposavista oppure fare un piccolo ritocco all’occhio sinistro: qualcuno ha dovuto per caso fare un ritocco ad un occhio? Se si, mi potete dire se è conveniente o se magari è meglio portare degli occhiali riposavista solo al bisogno?
    Grazie.

  32. Ciao
    Ieri ho fatto la prima visita presso il centro (OME brescia) in cui vorrei operarmi; non ho ancora fatto qulla per l’idoneità.
    Il dottore mi ha detto che l’astigmatismo ipermetropico, come quello di Andrea, mi pare di capire, è un difetto più complicato da operare, dicendomi inoltre che la lasik sarebbe più indicata rispetto alla PRK, minor problemi post operatori etc…
    Immagino anche tu sapessi queste cose e ti chiedo, come mai hai deciso di fare comunque la PRK? Hai deciso di farla dopo le visite di idoneità? Oppure non hai mai avuto ripensamenti?

  33. salve a tutti.. io ho fatto la PRK nel 2004 dicembreA PONTE S PIETRO per una miopia di 4,5 su entrambe gli occchi, dopo i 2-3 giorni di forte dolore .. in qualche mese ho recuperato tutto e per 10 anni ho avuto 10/10 su entrambe gli occhi adesso all’unicesimo anno pare sia sui 7/10 e 8/10 e pare ci sia una predisposizione alla catarratta.. insomma dell’intervento sono soddisfatto ma un consiglio a tutti OCCHIALI DA SOLE CON FILTRO UVA SEMPRE QUANDO SI ESCE!!! AL MARE SULLA NEVE E NELLE GIORNATE ASSOLATE!! io li mettevo sempre da un anno li ho iniziati a mettere poco.. ne avevo rotti 2 paia in qualche mese e.. sara un caso ma.. accipicchia in un anno ho perso 2-3 decimi!! COMUNQUE LO RIFAREI SUBITO!

    1. Ciao,
      interessante esperienza la tua. Se non sono indiscreto, posso chiederti l’età?
      E inoltre ti chiedo, ma i 2/3 decimi che hai perso sono sempre di miopia o hai incominciato a diventare presbite?
      Comunque il consiglio sugli occhiali con protezione UV è buono, sia per gli operati al laser che per tutti gli altri: gli UV purtroppo fanno male, agli occhi e alla pelle. Meglio proteggersi.

      Ciao e grazie!
      Andrea

  34. Ciao, grazie mille per le informazioni che hai riportato. Io dovrei operarmi a fine gennaio con il Dott. Foltran di Conegliano (Veneto) ma avendo un’elevata miopia (circa – 12.50) non recupererei tutta la vista, come ben sai. Inoltre leggendo le varie opinioni nel web, mi sto veramente preoccupando e sto pensando di abbandonare l’idea… Vedo che la maggior parte delle esperienze è positiva, ma i dubbi mi assillano e non so cosa fare😦 Spero di trovare qualcuno con una miopia elevata come la mia, che mi possa dire com’è andata…
    Grazie, Elena

  35. Ciao, grazie mille per la condivisione della tua esperienza. Io dovrei operarmi a fine gennaio con il Dott.Foltran di Conegliano (in Veneto) ma avendo un’alta miopia (circa – 12.5) dovrò comunque portare occhiali e lenti a contatto.
    All’inizio ero molto convinta, ma leggendo le esperienze negative sul web e un po’ per preoccupazione mia, sto pensando di lasciar perdere. Mi piacerebbe parlare con qualcuno operato con una miopia così alta, giusto per avere delle informazioni in più… Sono molto scoraggiata al momento😦
    Grazie mille, Elena

  36. Ciao, un’altra domanda che vorrei farvi è: dopo l’operazione voi usate gli occhiali per vedere da vicino? Perché io dovrò comunque portare occhiali e lenti a contatto (mi resteranno circa 3 diottrie) e non vorrei essere costretta ad aggiungere un altro paio di occhiali, perché a questo punto non faccio nemmeno l’operazione! Grazie ancora, Elena
    Grazie, Elena

  37. Complimenti Andrea, per chi si vuole avvicinare all’operazione il tuo post è molto d’aiuto per capire molte cose.
    Veramente una bell’idea, spero di riuscire a superare la paura 😊

  38. Ciao a tutti io mi opererò tra due settimane a Bergamo dal dottor. Fumagalli, ho una miopia fortissima, -10 in entrambi gli occhi! Qualcuno di voi ha esperienze con diottrie così alte? Grazie

  39. E tra un po’ toccherà a me… Martedì 19 aprile ho l’intervento all’occhio dx e dopo qualche tempo seguirà il sinistro. L’operazione la farò all’ospedale S.Anna di Chieti nel reparto diretto dal professor Mastropasqua di cui ho sentito parlare bene, soprattutto da tanti miei amici che si sono sottoposti all’intervento. Il dottore che mi opererà si chiama Eduardo Zuppardi. Grazie a questo blog mi sono fatto una certa cultura, vi farò sapere come procede la cosa. Devo curare una miopia è un astigmatismo importante, (-3,25 miopia – 2,25 astigmatismo occhio sx; -2,75 miopia – 3-25 astigmatismo occhio dx). La scelta di fare prima un occhio, poi l’altro deriva dal fatto che ho l’occhio dx pigro. Dalla visita fatta sei mesi fa, il dottore mi ha assicurato che risolverò buona parte dei problemi, anche se dovrò avere un occhialino da riposo la sera. Speriamo bene 😄

    1. Mercoledì 20 aprile 2016. Intervento fatto ieri all’occhio dx. All’ospedale di Chieti eravamo una trentina di persone che si facevano “coraggio”. Preparativi un po’ lunghino, ma una volta fatta l’operazione (veloce, quasi indolore) via a casa. Due ore di macchina mi attendevano (non guidavo io) e ovviamente, finito l’effetto del collirio anestetico ho cominciato ad avere problemi con la luce, l’occhio ha cominciato a lacrimare abbondantemente e a farmi male. Alle 16,30 giro di colliri, mi sono messo in camera e nella penombra ad ascoltare un po’ di radio e aspettare che l’occhio smettesse di lacrimare. Dopo un paio di ore come per magia, mi sono addormentato. Dalle 20 in poi, a parte l’effetto alone è un leggero fastidio, sono riuscito a dormire bene. Oggi pomeriggio avrò la visita di controllo e la settimana prossima toglierò la lentina all’occhio destro operato. Già vedere in maniera più definita nell’occhio operato non ha prezzo, Oviamente nell’altro occhio, da operare, portò una lentina graduata. Ai prossimi aggiornamenti.

  40. 15/6/16 ieri ho l’operazione al secondo occhio, andata bene. Più o meno i sintomi sono stati quelli della scorsa operazione di aprile: un po’ di lacrimazione all’occhio, un po’ di fastidio. Passato la notte tranquillo, lunedì prossimo tolgo la lentina neutra. L’occhio destro nel frattempo ha recuperato fino a 8/10, ma ovviamente ci sono margini di miglioramento. Non vedo ancora benissimo da vicino, sempre con l’occhio destro. Ai prossimi aggiornamenti.

  41. Ciao andrea, ho letto la tua esperienza e anche io sono stato operato di prk ipermetropia e astigmatismo circa un mese fa. Io però, da quel che ho letto non è accaduto anche a te, soffro di una vista oltre i 20 cm che è totalmente offuscata, come delle ombre che non mi permettono di vedere minimamente bene. Il dottore mi ha diagnosticato forte miopia al momento, e leggendo la tabella di snellen vedo sfuocaro anche il primo rigo. Hai avuto situazioni simili tu? O un decorso più breve?

  42. Ciao a tutti!
    Sono interessato anche io all operazione laser, sono astigmatico ed ipermetrope in entrambi gli occhi..
    Mi sembra di capire che è stata utilizzata la tecnica PRK praticamente tutti, qualcuno è stato sottoposto a tecnica LASIK e come si è trovato?
    Inoltre vorrei sapere per il post operazione dopo quanto tempo è possibile fare attività sportiva in palestra con sollevamento pesi e se determinati sforzi possano compromettere l’operazione anche a distanza di tempo..

    Ultima domanda:
    Sapete consigliarmi un centro specializzato a Genova con apparecchiature all avanguardia e chirurgi con una buona esperienza?

    Grazie mille a tutti!!

  43. Buongiorno sono Monica e anche io farò l’operazione PRK per correzione miopia. Ho già fatto la prima visita presso ospedale policlinico san Marco di Zingonia e tra una settimana farà la seconda visita di idoneità,
    Dai vostri commenti mi è sembrato di capire che per la prima settimana è consigliato il riposo dal lavoro e una certa difficoltà a vedere da vicino (tra l’altro mi è stato già confermato dal dottor Perez in fase di prima visita). Svolgo la professione di estetista e volevo sapere se entro 2 settimane dall’operazione la vista da vicino è buona da poter svolgere il mio lavoro senza difficoltà
    Grazie
    Monica

    1. Ciao Monica,

      il 3 novembre ho la prima visita al policlinico san marco a zingonia. Tu sei gia stata operata? se si da chi? Fammi sapere.
      Ciao e grazie

      1. Ciao l intervento l ho fissato per il 21/11. Non mi hanno detto il nome del medico che opererà.

  44. a me opererà il Dott. Belotti. Quanto andrai a spendere più o meno? io sono sui 1600/1700€ (990€ operazione + 130€ visita spessore cornea + 450€ visite per un anno).

      1. Si faccio prk. Anche io spendo più o meno sui 1600. Mi manca 5,5 dal destro e 3.5 dal sinistro con leggero astigmatismo.

  45. Ho letto in internet che ora c’è un laser nuovo a femtosecondi invece che il classico ad eccimeri ma da quel che ho capito lo si usa solo con la LASIK. Qualcuno ne sa qualcosa?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...